Cucine Torino - PIANI-TOP

Unknown-1.jpeg
Unknown-2.jpeg
Unknown-3.jpeg
Unknown-4.jpeg
Unknown-5.jpeg
Unknown-6.jpeg
Unknown-7.jpeg
Unknown-8.jpeg
Unknown.jpeg
piano cottura in vetro temperato.jpg
piano cottura induzione.jpg
piano cottura inox 60 cm.jpg
piano cottura smaltato nero 75 cm.jpg

Contattaci per soluzioni personalizzate.

Hai raggiunto il limite di caratteri.

Scegli quando vuoi venire da noi:

Scrivi quanto fa 7 + 1

DAL PIANO COTTURA AL PIANO DI LAVORO, UNA SELEZIONE MODERNA E RAZIONALE



Leggi di più...

Cucine Torino: sempre al Top!

Non potremmo stare qui a palarti della soddisfazione con cui siamo sempre pronti a offrirti una vasta gamma di elementi personalizzabili, se non fossimo in grado di presentarti una certa, accurata selezione di modelli anche per moduli solitamente lasciati al caso come il Top e il piano cottura della tua cucina.

Nel comporre le nostre Cucine Torino, noi crediamo che non si possa realmente parlare di perfezione e di ottimizzazione strutturale se non sussistono armonia e continuità fra tutte le parti coinvolte dallo sguardo e dall’esigenza di razionalizzazione dell’ambiente.

Un piano cottura con pochi fornelli, così come un Top troppo piccolo per le tue necessità, in quale modo potrebbe costituire un elemento valorizzante? In quale modo potrebbero soddisfare i tuoi bisogni e conferire alla cucina la bellezza che hai cercato quando ti sei rivolto a noi?

I piani cottura e gli accorgimenti di scelta.

Cominciamo da qui. Da una decisione che non può che essere ben ponderata e che ha bisogno di diversi accorgimenti per essere corretta.

I nostri piani di cottura sfruttano principalmente tre materie prime, tutte accuratamente selezionate per giungere al risultato finale di essere esteticamente apprezzabili ma, soprattutto, resistenti e funzionali.

Vetro temperato.

Un materiale noto per la sua robustezza, particolarmente adatto a impreziosire cucine dallo spirito contemporaneo e piacevolmente armonizzato alla struttura d’incasso per l’assenza di spigolature vive. Questo tipo di vetro richiede, tuttavia, una certa delicatezza nell’essere gestito e trattato.

Se la tua scelta ricadesse su questa soluzione per le tue Cucine Torino, prova a tenere in considerazione la possibilità di conservare uno spazio attorno al piano cottura da sfruttare per l’appoggio di pentole, stoviglie e qualsiasi accessorio che, entrando rovinosamente in contatto con il ripiano in vetro temperato, possa provocare righe o scheggiature.

Un altro accorgimento potrebbe essere quello di ricoprire la lastra a fine cottura, attraverso un telo accuratamente sagomato o attraverso un coperchio non dissimile da quelli che siamo abituati ad adottare per i fornelli comuni nelle Cucine Torino. In questo modo il vetro temperato manterrà inalterata a lungo tutta l’eleganza e l’efficienza, e l’ambiente sarà squisitamente illuminato e valorizzato dalla sua presenza.

Acciaio inox.

Nella sua variante lucida o satinata, tende a non aver bisogno di presentazioni: l’acciaio inox è l’indiscusso capolista tra i materiali resistenti più facilmente adottabili nella costituzione degli elementi fondamentali della cucina.

Come il piano in vetro temperato, però, ha esigenze che ti consigliamo di non trascurare per mantenere inalterata a lungo la sua efficacia e la sua bellezza estetica.

Prima di tutto, assicurati che le macchie di umido non rimangano a sedimentare sulla sua superficie: l’acciaio tende a macchiarsi facilmente laddove sussistano depositi di calcare. In secondo luogo, fai sempre ricorso ai detergenti specifici consigliati dalle marche produttrici o dai nostri esperti. Economizzare sulla manutenzione ricorrendo a detersivi e smacchianti scadenti può rasserenare il portafoglio sul breve termine, ma alla lunga inciderà anche pesantemente sulla resa pratica ed estetica del tuo piano cottura.

Siamo convinti che investire nella qualità delle Cucine Torino sia il punto cardine di una scelta consapevole.

Fragranite.

Come abbiamo avuto modo di scoprire, la fragranite (in questo ci aiuta il suo nome) è un materiale composito, prodotto da un sapiente miscuglio di particelle di granito e resine acriliche. La presenza del granito rende questa sostanza estremamente dura e resistente, ma non solo. Le resine le conferiscono un’impressione di lucentezza e la sua composizione stessa la rende quasi tiepida al tatto. Nonostante la presenza dei granuli, la superficie si presenta tutt’altro che porosa e questo agevola sicuramente il processo di mantenimento e pulizia.

Optare per la fragranite significa scegliere, per le Cucine Torino, un guizzo di naturalezza in un ambiente contemporaneo e raffinato.

L’accorgimento di cui ti consigliamo di tenere conto è, anche in questo caso, l’attenzione agli accessori e agli urti: nonostante la resistenza all’impatto e ai fattori di deterioramento, la fragranite può scheggiarsi qualora sia sollecitata in modo inopportuno.

Abbiamo anticipato, e lo vogliamo ricordare, che le Cucine Torino possono essere fornite di coperchi specificamente pensati per la protezione dei piani cottura.

Le tipologie di fornelli: a gas o ad induzione?

Scegliere tra il gas e l’induzione richiede la valutazione di fattori differenti: i costi di allacciamento, i tempi che intendi dedicare alla cucina, le tipologie di accessori dedicati.

Con i fornelli a gas le Cucine Torino mantengono un’identità classica anche nella contemporaneità dell’arredo. L’energia è convertita in calore, la scintilla innesca la fiamma e il fuoco provvede alle tue esigenze: i tempi di cottura possono essere ridotti con qualche trucchetto (come, ad esempio, la disposizione del coperchio sopra la pentola fintanto che si trovi sui fornelli) e i recenti sviluppi in termini di forniture ti garantiscono costi di mantenimento accessibili.

Il piano cottura a induzione costituisce l’evoluzione dell’efficienza e della praticità: la corrente elettrica genera, tramite una bobina, un campo magnetico che interagisce con i metalli delle pentole, provocandone il riscaldamento. La zona interessata acquisisce calore, mentre quelle adiacenti rimangono considerevolmente fresche.
Se decidessi di optare per questa soluzione, ricorda che le padelle e le pentole devono necessariamente avere un fondo di acciaio oppure in ferro: materiali refrattari al magnetismo risulterebbero inutilizzabili. Inoltre, considera la possibilità di dover stipulare un contratto elettrico che tenga in considerazione i picchi necessari al fornello per gestire l’induzione.

Infine, il numero di fuochi.

Nelle Cucine Torino, grazie ad una proficua collaborazione con le migliori marche, hai la possibilità di scegliere tranquillamente la quantità di fuochi (e la loro disposizione) che meglio si adatta alle tue esigenze. Noi mettiamo a tua disposizione piastre con:

  • quattro fuochi (corrispondente a sessanta centimetri per sessanta)
  • cinque fuochi (corrispondente a settantacinque centimetri per sessanta)
  • sei fuochi (corrispondente a novanta centimetri per sessanta)

I Top delle Cucine Torino: qualità e comodità.

Poiché siamo fermamente convinti che ogni elemento debba integrarsi perfettamente con tutti gli altri di cui si compone la cucina, ti presentiamo i Top in una selezione accurata di materiali:

  • quarzite, robusta e resistente, per un Top eccentrico e duraturo
  • ceramica, granito o marmo, per un Top moderno ed elegante
  • laminato a bordo dritto od arrotondato, per un connubio perfetto di qualità ed efficienza

Le dimensioni del ripiano messe a vostra disposizione contemplano la scelta fra tre differenti spessori: due, quattro e sei centimetri.

Ti rimandiamo alla sezione sui lavelli per un approfondimento su come gestire al meglio l’interazione tra gli elettrodomestici e il tuo piano di lavoro. Sii creativo, con noi!